IL SOVRANO ORDINE DEI CAVALIERI DI SAN GIOVANNI DI GERUSALEMME E DI MALTA OSJ
UNO STATO SENZA TERRITORIO

Portate Pace a Voi che Entrate

CavaliereGli elementi costitutivi di uno Stato sono tre: Sovranità, Popolazione e Territorio. Il Sovrano Ordine di San Giovanni di Gerusalemme – Cavalieri di Malta O.S.J. è infatti senza dubbio uno Stato a tutti gli effetti e come tale è stato riconosciuto da altri Stati, dalle Nazioni Unite e da altre Organizzazioni Internazionali, sebbene non possegga, ai giorni nostri, un territorio.

Ma non è sempre stato così: a suo tempo infatti l’Ordine dei Cavalieri di Malta OSJ aveva il suo territorio e la Sovranità gli fu conferita dall’Imperatore Carlo V

Già dai tempi delle Crociate l’Ordine dei Cavalieri di Malta OSJ non fu più solo composto da Ospedalieri, ma anche da Cavalieri in armi per difendere i pellegrini e si organizzò come uno Stato con i suoi Ministri e Consiglieri. Nel 1104 Baldovino I, Re di Gerusalemme, riconobbe l’Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme e di Malta OSJ come Organizzazione Internazionale; nel 1113 il Papa Pasquale II ne sancì la Costituzione.

Con la disfatta dei Crociati i Cavalieri nel 1291 trasferirono la propria Sede prima a Cipro, dal 1292 al 1310, poi a Rodi, dal 1311 al 1523 e infine a Malta le cui isole vennero donate all’Ordine dall’Imperatore Carlo V insieme alla Sovranità sulle stesse.

Nelle isole di Malta i Cavalieri dell’Ordine Malta OSJ rimasero fino al 1798 quando Napoleone le occupò.

A seguito di tale occupazione, la maggior parte dei Cavalieri si rifugiò a S. Pietroburgo e lo Zar Paolo I già protettore dell’Ordine accettò di divenirne Gran Maestro. Nel frattempo l’Ordine si era già mosso in campo internazionale ottenendo importanti riconoscimenti e confermando perciò la sua Sovranità. Nel 1794 aveva sancito un trattato di alleanza e reciproco riconoscimento con gli Stati Uniti rappresentati dal futuro Presidente Monroe; nel 1802 fu firmato ad Amiens il trattato di pace tra l’Ordine e le Potenze Europee che tra l’altro stabiliva che l’Ordine avrebbe dovuto tornare a Malta oltre al fatto che lo stesso trattato prevedeva e stabiliva la perpetua Neutralità, Libertà, Indipendenza, e Sovranità dell’Ordine .

In pratica l’Ordine dei Cavalieri di Malta OSJ manteneva in questo modo tutte le sue prerogative e privilegi di Sovranità pur rimanendo, allo stato, senza territorio. Da quella data (1803) e fino al 1890 l’Ordine venne retto da Protettori nominati dalla Corte dello Zar poiché la nomina di un Gran Maestro era stata subordinata dal Trattato di Amiens al ritorno a Malta.

Approfittando di tale situazione il Papato creò il 9 febbraio 1803 un suo Ordine Sovrano Militare (SMOM) che era nient’altro che un Ordine Papale, spesso confuso e soprattutto che ha preteso per lungo tempo di essere diretto discendente dell’Ordine di San Giovanni anche se in realtà non lo è affatto.

A seguito della Rivoluzione Russa, l’Ordine OSJ si trasferì per riorganizzarsi negli Stati Uniti e il Gran Duca Alessandro Mikailovitch, diretto discendente dello Zar Paolo I, venne nominato 71° Gran Maestro.

Finalmente, nel 1976, la Sede dell’Ordine fu ritrasferita a Malta ove venne ricostituito il Gran Priorato di Malta. Nel frattempo era intervenuta nel febbraio del 1961 l’accettazione alle Nazioni Unite grazie all’intervento di Sua Eccellenza Charles Habib Malik a quel tempo Cavaliere e Segretario di Stato dell’Ordine che era nel contempo Presidente dell’O.N.U. e Ministro degli Esteri del Libano.

La Cancelleria dell’Ordine era retta dal Colonnello Charles L. Thourot Pichel mentre S.A.R. il Principe Don Roberto Paternò Castello di Carcaci diretto discendente della dinastia Aragonese ne divenne Gran Maestro succedendo a Crolian William Edelen de Burgh.

A S.A.R. Don Roberto Paternò Castello di Carcaci è succeduto nel ruolo di Gran Maestro S.A.R. il Principe Reale Don Thorbjorn Paternò Castello di Carcaci che ha dato vita all’aggiornamento e alla revisione degli antichi Statuti e della Costituzione e all’attuale Governo dell’Ordine che ne sta estendendo la presenza in ambito mondiale con particolare riguardo ai Territori mediorientali e dell’Europa dell’Est dai quali l’Ordine di Malta trae le sue origini e radici.

N.B. Il Sovrano Ordine non interferisce nella politica e non ha contatti né rapporti con il Sovrano Militare Ordine di Malta (SMOM) né con sue consociate o affiliate.

Ultime news

ACCREDITAMENTO OSJ ALLE NAZIONI UNITE – Agenzia NGO – Dipartimento Affari Economici e Sociali

marzo 31st, 2017|0 Comments

ACCREDITAMENTO OSJ ALLE NAZIONI UNITE – Agenzia NGO – Dipartimento Affari Economici e Sociali Il Sovereign Order of St John of Jerusalem – Knights of Malta OSJ è iscritto nel database consultivo generale delle Nazioni [...]

Rapporti tra l’Osj e la Repubblica di Azerbaijan

marzo 30th, 2017|0 Comments

  Da più di un anno il nostro Ordine intrattiene rapporti con la Repubblica Azera. Multiculturalismo e scambi interreligiosi I primi incontri ufficiali sono avvenuti nell'ambasciata dell'Azerbaijan di Chisinau, con scambio di doni tra l'Ambasciatore [...]

S.A.R. Paternò Castello insignito della “Golden Order – The Friend of Azerbaijan”

marzo 30th, 2017|0 Comments

A seguito dei buoni rapporti diplomatici e di amicizia con la Repubblica dell'Azerbaijan, S.A.R. Don Thorbjorn Paternò Castello è stato insignito Membro Onorario e ha ricevuto la "Golden Order - The Friend of Azerbaijan" Nella [...]

Cavalieri di Malta OSJ nel mondo

Vai alla sede

Scopri dove siamo

Vai alla sede

Domanda di ammissione

Compila il modulo

Domanda di ammissione

Compila il modulo

Contattaci

Vai ai contatti

Contattaci

Vai ai contatti